Dovrebbe ringraziare San Chiambretti da Torino che le ha dato visibilità a livello nazionale, tanto che la sua canzone sanremese scartata, quella che dice apri fondanela, chiudi fondanela, annessa ad un raccapricciante coreografia, è diventata dopo poco un tormentone tanto diffuso quanto fastidioso. Lungi da me dal giudicare le doti canori di Momo, forse totalmente assenti, è indubbiamente nato un personaggio. Che forse si sente quasi a disagio per avere tutti i riflettori puntati addosso. Più che una cantante ci intravedo una cabarettista o, tutt’al più, un complice, una spalla.

Ad ogni modo lodevole l’iniziativa, riportata dall’Ansa, che la vede protagonista: quando apri fondanela, poi richiudi fondanela.

Annunci