amy_winehouse_-_rehab.jpg

Ho conosciuto solo recentemente questa cantante inglese soul, nonostante abbia all’attivo un altro lavoro che, in terra di Albione, ha riscosso un notevole successo di critica. Back To Black suona come un disco soul anni ’60, la voce di Amy è sempre calda e straordinaria, già con molta personalità, forse ereditata o cresciuta anche grazie ai suoi familiari jazzisti. Segnalandovelo e consigliandovelo chiudo con la tracklist, senza ulteriori commenti:

  1. Rehab
  2. You Know I’m No Good
  3. Me And Mr. Jones
  4. Just Friends
  5. Back To Black
  6. Love Is A Losing Game
  7. Tears Dry On Their Own
  8. Wake Up Alone
  9. Some Unholy War
  10. He Can Only Hold Me
  11. Addicted
Annunci