(fonte: http://www.bobjude.co.uk) (fonte: http://www.bobjude.co.uk)

Che palle fare i regali…

Ho fatto una lista abbastanza breve, andando contro la mia tendenza a fare un pensiero per chiunque; l’anno scorso il 90% delle persone a cui ho fatto un pensiero non ha ricambiato e ancora mi rode aver regalato un libro del grande Alejandro Jodorosky ad una decerebrata che sicuramente non l’avrà nemmeno letto. Quindi, memore di questa esperienza fallimentare, quest’anno mi terrò.

Comunque sia non ho ancora iniziato a comprare nulla.

Oggi sono in ferie, giusto per non regalare alla mia azienda troppe ore di permesso accumulate e non usufruite, ed ho già in mente di utilizzare la seconda parte della giornata per acquisti natalizi. Partirò da me stesso, mi regalerò una videocamera, forse (se aspetto il vecchio canuto posso stare fresco!). Poi andrò a comprare libri e dvd per amici, con quelli non mi sbaglio mai; regalo cose che abbiano attinenza con chi le riceve o che comunichino qualcosa o facciano capire ciò che penso di loro, ed è una cosa che mi diverte molto, così come mi diverte vedere le facce, non sempre gioiose, di chi li riceve. Pensavo anche a quelle due persone che mi hanno fatto un po’ girare le palle, un ragazzetto stupidotto ed una ragazzetta montata (ma non da qualcuno, povera lei), ad un regalo a testa, e rispettivamente uno specchio della Barbie con lucine e finti diamanti a lui ed un enorme doppio dildo nero per lei, però è meglio non sprecare denaro, visto che già ne ho davvero poco…

Ma il Natale, in fondo, non è tutta un’altra cosa? Non è un richiamo periodico alla spiritualità? Evitiamo la frase fatta che a Natale bisogna essere tutti più buoni, visto che bisognerebbe sforzarsi di esserlo tutto l’anno, e cerchiamo almeno di regalare un sorriso a tutti, anche agli stronzi.

Quindi SERENO NATALE A TUTTI!

Advertisements