200px-bluecarpet.jpg

E siamo arrivati al nuovo di Snoop Dogg, l’ottavo della sua produzione: al primo ascolto apprezzo subito il classico doggy style, che sta a significare che il buon rapper al secolo Calvin Cordozar Broadus Jr. ci ha preso anche stavolta.
I pezzi sono prodotti dal meglio della West Coast (Neptunes/Pharrel, giusto per citare) e Dr. Dre, che finalmente torna a produrre altra gente oltre che Eminem e la sua scuderia (era ora…).
Ecco la tracklist di Tha Blue Carpet Treatment:

  1. Intrology (ft. George Clinton): iniziamo con le armi pesanti! la base è un campione di Jay Z e celebra il ritorno di S to tha noop!
  2. Think About It: la base è di Curtis Mayfield, e già questo può essere una garanzia di raffinatezza
  3. Crazy (ft. Nate Dogg & Julio G): grande, grande e ancora grande, classe sopraffina
  4. Vato (ft. B-Real): prodotto da Pharrell e con la partecipazione del leader dei Cypress Hill, gran epic-rap! man, don’t you know that i’m loco?
  5. That’s That (ft. R. Kelly): la classica ed immancabile partytrack, impossibile stare fermi (qualcuno mi confermi che la tipa ad inizio pezzo non dice affatto il suo pene è pulito sua altezza)
  6. Candy: troppe featuring, non le cito nemmeno, alla fine il migliore è lui…
  7. Get a Light (ft. Damian Marley): Timbaland marchia sto pezzo senza dimenticare che c’è Snoop, quindi ne viene fuori davvero un pezzo originale
  8. Gangbangin’ 101 (ft. The Game): qui ci si prende troppo sul serio, almeno sul sound, non mi piace molto, ma passo oltre
  9. Boss’ Life (ft. Akon & Julio G): prodotto da Dre, e si sente, è un gran pezzaccio hip hop
  10. LAX (ft. Ice Cube): west-west yo! ma pensa un po’ chi va a scomodare il buon Snoop!!!
  11. 10 Lil’ Crips: altra produzione Pharrell, molto essenziale il sound elettronico, non male
  12. Round Here: Dre utilizza lo stesso sample usato per Stan di Eminem (senza Dido, meno male), a me piace di più qui…
  13. A Bitch I Knew: i suoni sono assolutamente Shizzle Dizzle, a me divertono un sacco
  14. Like This: che bello questo pezzo, molto funky-r’n’b, insolito direi
  15. Which One of You: continuamo sulla scia del precedente (la produzione è comune, soopafly), bello!
  16. I Wanna Fuck You (ft. Akon): questo pezzo è moscetto, ma forse è la presenza di Akon
  17. Psst! (ft. Jamie Foxx): ma che fiko sto pezzo, il falsetto di Jamie su una base acidissima
  18. Beat Up on Yo Pads: troppo aciduzzo per le mie orecchie
  19. Don’t Stop (ft. The Warzone & Kurupt): con collaborazioni simili vi aspettavate un pezzo melodico?
  20. Imagine (ft. Dr. Dre & D’Angelo): vale il prezzo dell’album, non aggiungo altro
  21. Conversations (ft. Stevie Wonder): pensavo meglio, ma questo non vuol dire che è una bella traccia, anzi…

Se volete essere pimp sulle vostre auto questo album fa al caso vostro.
A proposito di ciò una citazione (a sfavore) su Pimp My Wheel, programma di MTV che, per problemi di budget, modifica motorini anzichè auto come nella più fortunata Pimp My Ride… La versione italiana è una cagata pazzesca, le moto, in pessimo stato ma presentabili, diventano oggetti truzzissimi privi di quel lusso che la versione americana aveva. E la presenza dei Gemelli Diversi non fa che affossare ancor più il programma. Al grido di ti abbiamo pimpato i derelitti concludono il lavoro in mezzo all’imbarazzo del proprietario di turno che si sente sputtanato.

Quelli sono hip hop come mia madre…

Annunci