Il mio caro amico Seba sostiene che i blog non li legge più nessuno perchè sono sacchetti per il vomito.

Non sono proprio d’accordo con questa sua definizione, i blog non fanno altro che riflettere prima di tutto le intenzioni dell’autore (c’è chi lo intende come diario, chi come giornale, chi come palco) e poi le loro emozioni, visto che è un qualcosa che si sviluppa nel tempo.

La cosa che mi ha soprattutto stupito è che sul mio, negli utlimi giorni, è confluita gente passataci per caso facendo le più disparate ricerche sul web, mentre gli accessi degli amici o dell’utenza fidelizzata (parlo come un responsabile marketing) sono diminuiti, sic!

Ai lettori occasionali rivolgo un caloroso saluto e sentito ringraziamento (aiuto, sono in totale delirio di onnipotenza :-D)!

P.S.: -2 giorni e questo blog compie un mese di vita!

Annunci