Ieri sera ho visto un simpatico filmetto, School of Rock, con quell’imbecille di Jack Black che mi fa schiantare dal ridere.
Il film è adatto a chi ama o ha amato quel rock targato anni ’70.

Brevemente uno sfigato e squattrinato che vive sulle spalle (metaforicamente parlando) del suo migliore amico, supplente scolastico, viene minacciato di essere messo alla porta se non si troverà un lavoro che gli permetterà di pagare l’affitto.
Così, rispondendo al telefono, si spaccia per l’amico e accetta una supplenza; lo stesso giorno viene cacciato dal suo gruppo rock, che vuole un restyling di immagine per raggiungere il successo (Jack è grasso e molto dirty, vero rocker!).
Un giorno sente i bambini della sua classe suonare e gli viene un idea: mettere su un gruppo musicale rock per l’imminente battle of rock, evento dove le bands d’America si sfidano per un contratto discografico.

Il film cita tutti gli stereotipi del rock, i suoi grandi artisti e Jack Black è davvero bravo nell’interpretare la parte dell’imbolsito rocchettaro (non avete idea di quanto mi sia immedesimato…).

Qui sotto c’è un video molto rappresentativo estratto dal film. Mi fa morire dal ridere quando accenna le movenze di Angus Young (AC/DC) in Highway to Hell e quando accompagna il giovane tastierista in Touch Me dei mitici The Doors! Da vedere assolutamente! 😀

Annunci